Bankroll: quanto sei disposto a perdere?

Bankroll

Bankroll for dummies!!

Che cos’è il bankroll, quali sono i rischi e come usarlo nel tuo money management.

La parola bankroll si traduce letteralmente rotolo di banconote, ed ha avuto origine inizialmente nel campo del poker, come la parte di denaro che un giocatore era disposto a perdere, il contante che aveva in tasca appunto. Pertanto è un termine preso in prestito dal poker professionistico, ma che si applica in modo identico allo scommettitore in campo sportivo.

Con bankroll noi intendiamo il denaro che possiamo perdere, senza modificare né la nostra situazione finanziaria attuale, né il nostro tenore di vita. Questa somma va rigorosamente tenuta separata dal nostro conto corrente, quindi tenuta in un conto gioco oppure in contanti, annotandoci perdite e vincite di volta in volta.

Perché occorre conoscere il proprio bankroll?

Ciascuno di noi ha il proprio bankroll, il suo limite, il suo grado di bancarotta. Perfino i più ricchi, i milionari ce l’hanno e ne sono ben consapevoli, anche se i loro profitti maggiori non derivano da scommesse, bensì da investimenti e attività produttive. Pertanto noi, se vogliamo vincere e guadagnare con il gioco, dobbiamo avere ben presente qual’è il nostro limite, come le persone di successo. Non conoscere il proprio limite comporta rischi gravissimi:

  • intaccare le nostre finanze
  • non divertirci più con il gioco
  • ancora peggio rovinare i rapporti con le persone che amiamo

Noi non vogliamo niente di tutto ciò, anzi il nostro obiettivo è di continuare a divertirci scommettendo sullo sport e guadagnare qualche soldo in più. Infine un aspetto che quasi nessuno considera è che, cominciando a gestire il proprio denaro nelle scommesse, ci accorgeremo che lo possiamo fare nella vita di tutti i giorni! Ne riparleremo.

Ma c’è un modo semplice per calcolarlo?

Sì, anche se non c’è una regola fissa. Per noi il bankroll sarà il 10% dello stipendio medio mensile, come metro di riferimento. Ad esempio, se guadagniamo 1500 € al mese, allora possiamo permetterci di perdere 150 € e questo non andrà mai ad intaccare le nostre finanze personali. Naturalmente questo non significa che posso perdere 150 € tutti i mesi, anzi nel caso in cui le mie giocate andassero male, dovrei fermarmi e smettere con le scommesse per qualche tempo.

Quindi posso scommettere 150 € tutti su un’unica partita?

La risposta naturalmente è no. Molti scommettitori usano un sistema, anche se molti di questi non sono metodi redditizi per giocare. Sapendo quanto denaro posso impiegare alle scommesse, dovrò evitare di giocarmi tutto subito e cercare di distribuire le puntate su partite diverse e in tempi diversi. Il segreto di una strategia vincente nelle scommesse è quello che il 99% dei giocatori non fa, ossia applicare costantemente il money management.